Nutrizione

nutrizionista parma modena reggio emilia

In una medicina volta alla prevenzione non può ovviamente mancare un capitolo riguardante il modo di alimentarsi. Uno dei cardini di Metodo Unica è infatti l'attenzione alla nutrizione. Questa rappresenta il fattore con il maggior peso sulla nostra salute nelle 8 ore di tempo libero. Siamo a tutti gli effetti il risultato di quello che mangiamo. E' incredibile come ancora oggi, in molti casi, non si dia la giusta importanza a questo argomento. La salute ed il benessere sono conseguenza di uno stile di vita sano; prima viene un corretto stile di vita, una corretta alimentazione, una corretta igiene del sonno ed una corretta prevenzione dei fattori di rischio lavorativo e solo dopo si applica il farmaco.

L'alimentazione ha un potere formidabile. Nel corso del mio lavoro mi è capitato diverse volte di assistere a cambiamenti incredibili nello stato di salute di alcuni pazienti, correggendo solamente gli errori principali che commettevano nella loro dieta giornaliera. Al giorno d'oggi la ricerca permette di avere esami sempre più approfonditi e sempre più mirati a comprendere la costituzione del paziente, piuttosto che operare per mezzo di protocolli generici da applicare alla maggior parte della popolazione. Uno sviluppo molto interessante nel campo dell'alimentazione sono state la nutrigenetica e la nutrigenomica. La nutrigenetica cerca di spiegarci come mai persone diverse reagiscono in modo diverso a diversi alimenti. La nutrigenomica cerca invece di spiegare come gli alimenti che mangiamo vadano ad influire sull'espressione genica. Approfondiremo meglio questi argomenti con alcuni articoli sul Blog.

Se da un lato la ricerca continua a fare progressi e possiamo avere conoscenze sempre più precise riguardo l'alimentazione, dall'altro ci sono dei semplici trucchi per sapere se stiamo mangiando in modo corretto. Siamo abituati a considerare l'importanza delle calorie e delle quantità di cibo, ma altrettanto importante è la qualità del cibo, il modo in cui è stato preparato o coltivato un alimento, la stagionalità, il momento della giornata in cui lo mangiamo, il modo in cui lo mangiamo. Un modo per sapere se stiamo mangiando bene è porsi 5 semplici domande: Quanto? Quale? Quando? Come? Perchè?

Quanto: la quantità è fondamentale. Come ben sappiamo un numero troppo elevato di Kcal introdotte rispetto a quelle consumate porta con sè numerosi problemi tra cui l'obesità, l'ipertensione e la resistenza insulinica; tutti problemi ben conosciuti nella nostra società. Può però portare anche a conseguenze molto più immediate come senso di peso, dispepsia, nausea, insonnia. Inoltre, come ogni sostanza, i singoli alimenti possono fare bene o male a seconda della quantità (tipico esempio il bicchiere di vino rosso) e chiaramente a seconda delle condizioni di salute del soggetto d cui stiamo parlando.

Quale: altrettanto fondamentale è la qualità del cibo che mangiamo. Spesso si tende a badare al prezzo, alle offerte, al risparmio, ma si da meno attenzione alla qualità, alla provenienza e all'origine del cibo, tutti fattori fondamentali da conoscere sia per quanto riguarda il problema dei contaminanti, dei pesticidi e degli interferenti endocrini, sia per quanto riguarda l'importanza di nutrirsi con alimenti provenienti dalla nostra terra. Ogni organismo nasce e si sviluppa in un habitat e questo avrà influenza sui suoi enzimi, sui suoi ormoni e sulla sua microflora. Una modificazione dell'habitat (alimenti, aria, contaminanti) provocherà importanti variazioni sull'equilibrio interno dell'organismo stesso.

Quando: questa domanda si riferisce sia alla stagionalità che al momento della giornata in cui mangiamo un certo alimento. E' importante mangiare alimenti di stagione sia per la loro composizione che per il loro sapore; eviteremo inoltre di mangiare alimenti che hanno viaggiato non si sa per quanto tempo e in che condizioni e soprattutto faremo un favore all'ambiente in cui viviamo evitando spese, spostamenti, conservazioni in celle frigorifere, inquinamento etc. E' altrettanto importante sapere quando mangiare quell'alimento durante la giornata; ogni alimento esercita diverse azioni all'interno dell'organismo e può avere effetti molto importanti sul sistema ormonale e sul nostro orologio interno. Non ci sono regole fisse e quello che può andare bene per una persona in un dato momento può essere sbagliato per un'altra persona sia a causa del suo stile di vita, sia a causa del suo stato di salute. 

Come: è importante come si mangia, in che modo si mastica l'alimento (come si sente dire spesso la digestione inizia nella bocca), come lo gustiamo, a cosa sta pensando la nostra mente mentre stiamo mangiando. Forse alcuni possono pensare che queste siano cose di secondaria importanza, ma la percezione della nostra mente di tutto quello che facciamo, viviamo e sperimentiamo ha un'importanza spaventosa e può modificare completamente la nostra esperienza in qualsiasi situazione.

Perchè: la questione della mente, della percezione e del pensiero ci avvicina anche al tema del perchè. Nella nostra complessa società ci sono infatti molteplici motivi per cui facciamo o non facciamo una certa cosa, per cui mangiamo o non mangiamo una certa cosa (vegetariani, crudisti, celiaci, intolleranti al lattosio etc). Inoltre mangiare una cosa che a tavolino ci può far male, in quel dato momento, in quella data situazione e come eccezione più che come abitudine ci pùò far bene (possiamo pensare ad una festa senza una torta, un po' di cioccolata, patatine e qualche alcolico?), se non altro all'umore.

Parlare di Dieta vuole quindi dire andare molto al di là delle calorie e dell'alimentazione in senso stretto ed arrivare ad affrontare tematiche molto complesse che spaziano dall'etica, alla politica, alla medicina, all'ambiente, al rapporto tra micro e macro ed al rapporto dose-effetto.

Premesso che la dieta è fondamentale nella prevenzione delle malattie e nella conservazione della salute, ecco alcuni (ovviamente la lista non vuole essere esaustiva) problemi in cui la dieta ha un importante impatto:

Obesità

Diabete

Ipertensione

Ernia-Iatale

Emicrania

Cattiva digestione e Pancia gonfia

Fibromialgia

Stipsi

Calcolosi della Colecisti

Calcolosi Renale

Malattie Infiamamtorie Intestinali

Artrite Reumatoide

Endometriosi

Ipotiroidismo

Sclerosi Multipla

Dr. Stefano Vignali: nutrizionista a Parma, Reggio Emilia e Modena

Per un consulto diretto sul Metodo Unica e sulla nutrizione, il Dr. Vignali riceve presso i suoi studi a Parma in Viale Partigiani d'italia n 16 e Via Po n. 1, 43125, a Reggio Emilia in Via Fratelli Cervi e a Modena, Strada Ponte Alto Sud.

 

Per qualsiasi richiesta o curiosità utilizzare il modulo di contatto sottostante.