Malattie da Raffreddamento

malattie da raffreddamento

I raffreddamenti invernali rientrano, secondo la Medicina Tradizionale Cinese, fra le Forme Esterne (Wai Gan) causate da un Perverso che tende a rallentare ed annodare l’Energia. Secondo la visione moderna, la causa è rappresentata dai  virus che, in inverno, sono i grandi protagonisti delle sindromi influenzali e simil-influenzali, dal raffreddore comune a forme più gravi. L'argomento è abbastanza confuso in quanto se è senz'altro vero che gli agenti finali delle patologie influenzali e del raffreddore siano i virus, non sembra altrettanto chiaro quale sia il ruolo del freddo.Andando a cercare su internet troverete sia chi vi dirà che il freddo ha un ruolo attivo nel fenomeno, sia chi vi dirà che il freddo ha solo un ruolo indiretto.

In effetti per anni diversi studi scientifici hanno sostenuto che il ruolo del freddo fosse solamente indiretto, nel senso che costringendo le persone a passare tanto tempo al chiuso, magari in ambienti abbastanza affollati, piuttosto che all'aperto come avviene in primavera o in estate, permettesse ai virus di circolare meglio fra una persona e l'altra e quindi una maggior diffusione. Diversi studi hanno però mostrato come in realtà il freddo abbia un'azione che va ad indebolire l'attività delle cellule del sistema immunitario e a rallentare la motilità delle ciglia delle vie respiratorie, rendendo così più difficile l'espulsione dei virus.

Ma non solo; una recente metanalisi ha identificato proprio nelle basse temperature il responsabile diretto di alcune forme di faringiti e riniti in assenza di coinvolgimento virale o batterico. Il meccanismo tramite cui agirebbe sarebbe quello dell'infiammazione neurogenica fenomeno che sembra giocare un ruolo di spicco in numerose patologie quali l'emicrania, la psoriasi, la fibromialgia, l'asma e la sensibilità chimica multipla.

Tale meccanismo è provocato dal rilascio di neuropeptidi infiammatori quali la Sostanza P e il CGRP; questi vanno a stimolare il rilascio di istamina da parte delle Mast-Cell che a sua volta provoca nuovamente il rilascio di neuropeptidi infiammatori.

Sembra quindi che nonostante gli scarsi mezzi tecnologici e l'assenza di un metodo scientifico nelle intuizioni dei medici cinesi ci fosse un fondo di verità. 

Per chiunque voglia approfondire ulteriormente il punto di vista della medicina cinese il testo di riferimento è lo Shang Han Lun scritto da Zhan Zhong Jing nel III sec. a.C. 

Per sapere di più sull'alimentazione consigliata in medicina cinese nella stagione invernale, leggi anche:10 Cibi da Mangiare in Inverno Secondo la Medicina Cinese