Agopuntura e fertilità

fertilità: bambino in arrivo

 

Il problema dell'infertilità è in netto aumento soprattutto a causa dell'aumento dell'età media a cui si cerca un figlio e dell'aumento degli inquinanti ambientali chimici ed elettromagnetici. Una coppia viene definita infertile (OMS) se dopo  2 anni di rapporti sessuali regolari e non protetti non riesce a concepire. Circa il 15% delle coppie soffrono di problemi di fertilità. I dati italiani ci dicono che nel 29.3% dei casi la causa è unicament maschile, mentre nel 37.1% dei casi è unicamente femminile. Nel 17.6% dei casi la causa riguarda entrambi i membri della coppia, mentre nel restante 15.1% è idiopatica. In ogni caso appare palese che qualora si decida di affrontare il problema della fertilità di coppia è necessario che entrambi i componenti della coppia decidano di sottoporsi ad indagini diagnostiche e terapeutiche in modo da non rendere vano il percorso intrapreso.

 

Cause di infertilità femminile

Almeno per quanto riguarda l'Italia il motivo principale dell'infertilità femminile è l'età a cui si cerca un figlio che è decisamente più avanzata rispetto a quella delle altre donne europee.Questo perchè gli ovociti, a differenza degli spermatozoi, sono presenti nelle ovaie fin dalla nascita della donna ed hanno la medesima età. Il periodo più fertile per una donna è fra i 20 e i 25 anni, resta sufficientemente alto fino a 35 e subisce un netto calo fra i 35 anni ed i 40 anni. Tra le varie cause che diminuiscono la fertilità femminile abbiamo i fibromi, stati di infiammazione pelvica, l'endometriosi ed eventuali mutazioni geniche degli ovociti.

 

Cause di infertilità maschile

Negli ultimi 50 anni la percentuale di milioni di spermatozoi per millitro si è praticamente dimezzata. Le cause più importanti alla base di questo fenomeno sembrano essere lo Stress e gli Inquinanti ambientali (radiazioni, fumo di sigaretta,ftalati, bisfenolo A, etc.). E' importante dire però che non esiste una correlazione certa fra numero di spermatozoi e fertilità, tranne nei casi di grave oligospermia; possono infatti essere molto importanti anche la morfologia e la motilità degli spermatozoi. Tra le cause che contribuiscono a diminuire la fertilità maschile possiamo avere condizioni quali il criptorchidismo, il varicocele o i tumori del testicolo.

 

La prevenzione sul lavoro e la fertilità

Parlando di Stress e di Inquinanti ambientali capiamo subito come il lavoro venga a rivestire un ruolo fondamentale nell'infertilità. Le esposizioni più rischiose sono quelle ad importanti fonti di calore,a radiazioni, a sostanze chimiche (pesticidi, piombo, cadmio, mercurio, Bisfenolo A, benzene, solventi etc.) e quindi sicuramente tra i lavoratori più a rischio troviamo agricoltori, pittori e imbianchini, minatori, lavoratori nelle fonderie, lavoratori metallurgici. Ma è interessante notare come anche i turnisti siano a rischio per il forte stress; tipica può essere per esempio una diminuzione della fertilità nelle donne turniste (es. dipendenti ospedalieri). Negli ultimi anni sono usciti studi che indagano la correlazione fra infertilità ed esposizione a Bisfenolo A degli scontrini o della carta termica (ad es. ecg) e che sottolineano quindi il possibile rischio ad esempio nelle cassiere. Il Bisfenolo A e gli ftalati sono inoltre contenuti in molte confezioni di cibo e nelle bottiglie di plastica e sono dunque ubiquitari.

​Sempre sul versante tossicologico sono usciti 2 studi molto recentemente riguardo alla tossicità dell'Ibuprofene che potrebbe provocare Ipogonadismo compensato nei giovani maschi (Kristensen DM et Al. 2018) e la fertilità dei feti femminili se utilizzato nel 1 trimestre di gravidanza (Leverrier Penna S et Al.).

Questo ci fa capire quanto sia importante la prevenzione, la conoscenza della tossicologia e delle possibili fonti di esposizione.

 

Infertlità in Medicina Occidentale

La medicina Occidentale ha fatto grandi passi in avanti grazie alla PMA (Procreazione Medicalmente Assistita). Tra le tecniche previste dalla PMA abbiamo:

1) L'inseminazione intrauterina omologa.

2) La fecondaione in vitro e trasferimento embrionale.

3) Il trasferimento intratubarico dei gameti.

4) Il trasferimento intratubarico degli zigoti

5) Il trasferimento intratubarico degli embrioni.

6) La crioconservazione dei gameti e degli embrioni.

 

Infertlità in Medicina Cinese

La medicina cinese interpreta il problema della fertilità come un disequilibrio globale dell'organismo, spesso legato al Jing dell'individuo e tenta di ripristinare tale equilibrio tramite l'agopuntura e le erbe mediche. Questa azione può essere tradotta nella nostra medicina come un reset dell'asse ipotalamo-ipofisi-gonadi, una diminuzione dell'ansia e dello stress della coppia (che ha sempre un forte impatto sull'apparato endocrino), una maggiore vascolarizzazione ovarica ed uterina, una diminuzione della contrattilità uterina ed un miglioramento della motilità spermatica.

 

Agopuntura e Fertilità: quanto è efficace?

In letteratura i dati sono discordanti, tuttavia l'agopuntura è sempre più utilizzata nel trattamento dell'infertilità e diversi studi sembrano indicare un forte incremento della probabilità di successo della FIVET in chi si sottopone ad agopuntura (si parla di un aumento circa del 30%). Anche se questi studi prendevano in considerazione  casi in cui la FIVET era associata ad una seduta di agopuntura pre-transfer e post-transfer attualmente si sta andando verso un percorso più lungo in cui l'agopuntura può essere iniziata anche 6 mesi prima per migliorare l'equilibrio complessivo dell'organismo e la regolazione del ciclo.

L'agopuntura può essere affiancata comodamente alle tecniche della PMA ed è una pratica sicura co scarsi effetti collaterali.

 

 

Bibliografia:

 

Istituto Superiore di Sanità - Epidemiologia - Infertilità e tecniche di PMA.

 

​Effects of "menstrual cycle-based acupuncture therapy" on IVF-ET in patients with decline in ovarian reserve. Zhou L, Xia Y, Ma X, Tang L, Lu J, Tang Q, Wang Y. Zhongguo Zhen Jiu. 2016 Jan; 36(1):25-8.

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/26946729

 

​Ibuprofene alters human testicular physiology to produce a state of compensated hypogonadism. Kristensen DM. et Al. PNAS January 8, 2018. 201715035; 

http://www.pnas.org/content/early/2018/01/03/1715035115.full

 

Ibuprofen is deleterious for the development of first trimester human fetal ovary ex vivo. Leverrier-Penna S. et Al. Hum Reprod. 2018 Feb 2. doi: 10.1093/umrep/dex383.

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/29408962

 

Quantitative evaluation of spermatozoa ultrastructure after acupuncture treatment for idiopathic male infertility. Pei J. et Al. Fertil Steril. 2005 Jul;84(1): 141-7.

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/16009169